Home
 Gran Sasso
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

L'anfiteatro compreso tra Cima Lepri e Pizzo di Sevo dal Termine

 
     
 

Info | Come arrivare | Amatrice | Vegetazione | Geologia | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Monti della Laga | Escursioni | Il grande anello di Pizzo di Sevo (2419 mt)

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: EE (difficile)
::. Dislivello +/- 1000 mt
::. Durata complessiva 1 giornata
-> Mappa
-> Google map
-> Filmato
 

 
 

 

 
 


Itinerario lungo, molto lungo, riservato ad escursionisti esperti dotati di... un buon apparecchio fotografico e rullini o "memoria" di riserva. Molto utile, inoltre, avere una buona gamba e una discreta conoscenza della zona.

La quota, nella quale si svolge l'intero anello, si aggira dai 1400 mt ai 2100 e permette viste spettacolari sull'alta Valle del Chiarino (le Valle), la Valle della Corte (che in basso ospita le cascate della Volpara) e l'enorme anfiteatro nord-est compreso tra Macèra della Morte, Pizzo di Sevo e Cima Lepri (qui nasce il ramo nord del Rio Castellano).

Da S. Angelo si prosegue in direzione di Macchie Piane, si oltrepassa il bivio per la chiesetta di S. Egidio (+/- 1350 mt) e si parcheggia al bivio successivo (+/- 1460 mt), verso sinistra, dove inizia la carrareccia che porta in località Sette Fonti.

Si percorre l'intera carrareccia fino al suo termine, al di sopra delle Macchie di S. Egidio nei pressi del Fosso San Lorenzo, quindi si continua su tracce di sentiero fino a raggiungere il Sentiero Italia (S.I.), su Costa Pisciarelli, intorno a quota 1940 mt.

Splendida la vista sull'alta Valle del Chiarino (le Valle) caratterizzata dall'incisione di innumerevoli fossi.

Seguendo il S.I. si attraversa l'intera testata fino a risalire al Termine (2022 mt), poco al di sotto di Macèra della Morte (2073 mt), dove si trova il cippo di confine tra Lazio, Marche ed Abruzzo.

Macèra della Morte rappresenta un ottimo punto di osservazione sia sulle tre valli sottostanti che sui non lontani Monti Sibillini. Dopo aver scattato qualche foto... si prosegue verso est in direzione di Cima Fonteguidone (1863 mt) ammirando la verde Valle della Corte.

Aggirata in senso orario Cima Fonteguidone si prosegue sul sentiero, panoramicissimo, in direzione sud, attraversando alla base Monte li Quarti (1954 mt). Poco prima di raggiungere il fosso omonimo conviene senz'altro scendere di quota per apprezzare da vicino la bella cascata che quest'ultimo forma con un discreto salto.

Ripreso il sentiero si continua per il Colle di Marco dal quale una sosta è d'obbligo per ammirare, anche se da lontano, la splendida cascata Regina.

Si attraversano quindi numerosi fossi, che a seconda della stagione possono rendere la vita complicata, e si raggiunge la testata di Piana dei Cavalieri al di sopra del bosco, per poi continuare sul sentiero, proveniente dal basso, che snodandosi tra i vari stazzi abbandonati risale al Vado di Annibale (2119 mt).

Raggiunto il Vado si segue la "normale" per Pizzo di Sevo in discesa che, dopo aver aggirato il versante sud, porta a Macchie Piane e quindi alla macchina.

Giornata faticosa ma intensa... la Laga non smetterà mai di stupirci!
 

 
     top