Home
 Gran Sasso
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

Sulla cresta della Cipollara

 
     
 

Info | Come arrivare | Amatrice | Vegetazione | Geologia | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Monti della Laga | Escursioni | Monte Gorzano (2458 mt) - Cresta della Cipollara - Stazzo Fùcile

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: EE (difficile)
::. Dislivello in salita +/- 1550 mt
::. Dislivello in discesa +/- 1600 mt
::. Sviluppo +/- 17 km
::. Durata complessiva 1 giornata
->
Traccia GPS
 

Il Sacro Cuore risalendo la via dei Lupi della laga
 

 

 
 


Itinerario impegnativo, molto panoramico, dall'inizio alla fine sempre in cresta!

Si comincia con la ripida salita di Colle Pelara (1898 mt), seguendo la via dei Lupi della Laga, si continua sulla cresta ovest fino al Gorzano, si scende e si risale alla prima delle cime della Laghetta (2372 mt) per poi scendere sulla cresta della Cipollara e raggiungere lo stazzo Fùcile. In discesa, sulla cresta, a parte qualche ometto, non ci sono segni fino a poco prima dello stazzo. Da quì seguendo il sentiero (segni) si torna a chiudere il cerchio ...

L'escursione si svolge sul versante amatriciano.

Superata Capricchia si continua fino al bivio per Preta, dove si parcheggia. Si segue la strada che risale al Sacro Cuore, l'inizio della via dei Lupi della Laga è proprio di fronte al parcheggio, tra due gruppi di rocce, a sinistra. Una volta individuati i segni la via è obbligata... si segue la cresta!

Ripidi pendii nel bosco, canalini di terra, qualche passaggio su roccia, tratti aerei... tutto concorre a rendere questo itinerario "pepato". Sicuramente da sconsigliare in caso di pioggia o in presenza di terreno bagnato. Quando la cresta rimpiana Colle Pelara è stato "conquistato" e ci troviamo nei pressi dello Stazzo di Gorzano. Ottimo punto panoramico.

Si traversa in direzione della cresta ovest, sopra Colle Vacciuno, e la vista si amplia: in primo piano l'affilata cresta della Cipollara e più in là il lago di Campotosto. Seguendola si raggiunge quota 2458 mt di Monte Gorzano, con il Gran Sasso sullo sfondo.

Si scende verso sud e si risale sul primo rilievo a quota 2372 mt, dove inizia la cresta della Cipollara. Quest'ultima assieme alla cresta ovest di Monte Gorzano, racchiude l'interessante Fosso di Ortanza.

Si segue la cresta in discesa fino a superare quota 2121 mt, al secondo ometto di pietra si gira a sinistra, verso il Fosso Malopasso a superare i salti rocciosi che, in presenza di acqua, formano una bella cascatella. Non esiste sentiero, si scende alla buona costeggiando il fosso sulla sinistra fino ad intercettare l'unica traccia proveniente dallo stazzo (segni, ometti, 1844 mt, vedi mappa).

Lo Stazzo Fùcile (1775 mt), si trova al centro del piccolo anfiteatro racchiuso tra la cresta della Cipollara e quella del Fosso dei Carbonari caratterizzato da ripidi pendii, e viene da chiedersi come potessero essere utilizzati a pascolo, eppure ...

Si scavalca la sella e seguendo i segni si imbocca il sentiero che, con ripidi zig-zag in mezzo al bosco, rapidamente fa scendere di quota. Arrivati in piano si incontra il "Bivacco Giovannino Blasi" (caratteristico masso utile in caso di necessità), si traversa il torrente (+/- 1450 mt) e facendo attenzione a non perdere il sentiero, come invece è successo a noi (vedi traccia) seguirlo e dopo aver attraversato il bosco di pini, si raggiunge la carrareccia che conduce (+/- 1,5 km) nei pressi del ponte sul fiume Tronto (+/- 1150 mt).

Si continua adesso sulla strada asfaltata verso Preta, si supera la fonte Pantalea e seguendo le indicazioni per il Sacro Cuore si arriva al bivio dove abbiamo lasciato l'auto.

Giornata e colori fantastici!
 

     top