Home
 Gran Sasso
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

La cascata delle Prata

 
     
 

Info | Come arrivare | Amatrice | Vegetazione | Geologia | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Monti della Laga | Escursioni | La cascata delle Prata e della Volpara da Umito (AP)

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: E (media difficoltà)
::.
Dislivello +/- 600 mt
::. Durata complessiva 1/2 giornata
-> Mappa

-> Google map

-> Filmato
 

 
 

 

 
 


Le cascate si trovano sul versante marchigiano della Laga.

Con l'auto si raggiunge prima Acquasanta Terme e poi si risale fino ad Umito (640 mt), arrivati alla fine del paese si parcheggia nei pressi di un lavatoio. Qui parte la sterrata che, inizialmente in discesa, gradualmente sale e dopo circa 40 minuti traversa il fosso di Rio delle Prata (+/- 760 mt).

Da questo punto parte il sentiero molto comodo che, con una ventina di minuti, permette di raggiungere la base della cascata delle Prata.

Tornati in basso si continua fino ad arrivare ad un rifugio (+/- 850 mt), qui la sterrata termina. Si segue ora l'evidente sentiero che in successione ci farà vedere prima il caratteristico "fornetto", poi una bella cascatella ed infine, raggiunto il Rio Volpara, gli scivoli con le caratteristiche "vasche". Meta agognata dagli escursionisti estivi per evidenti ragioni.

Si riprende il cammino e dopo una ventina di minuti si è in vista delle cascate della Volpara, alla base del ripido versante nord-est di Macèra della Morte (2073 mt). E' possibile osservare da vicino i salti superiori seguendo il sentiero che risale alla loro sinistra.

Fare attenzione e coraggio... oramai manca poco!
 

 
     top