Home
 Gran Sasso
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

La cresta di Peschio Palombo

 
     
 

Info | Come arrivare | Amatrice | Vegetazione | Geologia | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Monti della Laga | Escursioni | Cima Lepri (2445 mt) per la cresta di Peschio Palombo da S. Martino

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: EE (difficile)
::. Dislivello +/- 1450 mt
::. Sviluppo +/- 15,5 Km
::. Durata complessiva 1 giornata
-> Mappa
-> Google map
-> Filmato
-> Traccia GPS
 

 
 

 

 
 


Itinerario impegnativo, senza difficoltà alpinistiche, spettacolare!  La cresta esposta e ripida, sopratutto nel primo tratto, è comunque da non sottovalutare.

Da Amatrice si raggiunge prima Retrosi e poi si prosegue fino ad arrivare nei pressi della chiesetta di San Martino (1150 mt), nell'omonima frazione, quì comincia l'escursione.

Inizialmente si percorre la carrareccia per circa 1,5 km, in prossimità di un tornante tra Monticello (1522 mt) e Colle San Giovanni si inizia a salire a sinistra, seguendo tracce di sentiero, in direzione della cresta di Peschio Palombo.

Si prosegue quindi su prati senza sentiero sino ad incontrare, dopo aver aggirato il primo salto roccioso della cresta di Peschio Palombo, una traccia con segnali che risale verso destra.

Si continua su pendio abbastanza ripido tra erba e roccette fino ad arrivare al primo salto. Quindi per la cresta, ripida ed aerea, sino ad una piccola sella.

La cresta (Pié di Lepre), adesso meno ripida, permette di raggiungere agevolmente la dorsale principale della catena. Da quì in pochi minuti di cammino, verso destra, si raggiunge la cima (2445 mt).

Per la discesa si consiglia di raggiungere il Vado di Annibale (2119 mt) e quindi scendere per il Cavallo di Voceto.
 

 
     top