Home
 Gran Sasso
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

Panorama da Cima della Laghetta

 
     
 

Info | Come arrivare | Amatrice | Vegetazione | Geologia | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Monti della Laga | Escursioni | Cima della Laghetta (2369 mt) da Preta per lo Stazzo Fùcile

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: EE (difficile)
::. Dislivello +/- 1250 mt
::. Durata complessiva 1 giornata
-> Mappa
-> Google map
 

 
 

 

 
 


L'itinerario che proponiamo è riservato ad escursionisti che non si fanno intimidire dal ripido e sopratutto che sappiano cavarsela in assenza di sentiero.

Il piccolo anfiteatro, ad ovest di Cima della Laghetta, racchiuso tra la cresta della Cipollara e la cresta a sinistra del Fosso dei Carbonari è caratterizzato da ripidi pendii e viene da chiedersi come potessero essere utilizzati a pascolo, eppure...

Da Amatrice si prosegue in direzione del lago di Campotosto fino ad incontrare (+/- 4 km) un doppio bivio, prendere quello con indicazione per Preta e quando la strada attraversa il ponte sul fiume Tronto si parcheggia (+/- 1150 mt).

Seguire la carrareccia che risale alla destra del ponte finché non torna in piano (+/- 1,2 km) poco oltre, dopo uno slargo, si incontra sulla sinistra il cartello con indicazione per le cascate di Ortanza, lo si oltrepassa e dopo +/- 350 mt si trovano i segni che indicano l'inizio del sentiero per lo Stazzo Fùcile.

Si risale nel bosco di pini e si entra nella Valle del Fosso di Malopasso. Bella la vista sulla piccola valle e i ripidi pendii di Cima della Laghetta.

Intorno a quota +/- 1450 mt si attraversa il torrente e dopo aver incontrato il "Bivacco Giovannino Blasi" (caratteristico masso utile in caso di necessità) ci si inoltra nel bosco a risalire (sentiero ben segnalato) con ripidi zig-zag l'esile filo di Arianna fino ad uscire allo scoperto.

Subito sopra si trova la panoramica sella dello Stazzo Fùcile (1775 mt).

Dallo stazzo si prosegue, oltrepassando un piccolo fosso verso destra, fino a guadagnare il crestone (il più abbordabile...), ripido in alto, seguendo il quale si arriva in vetta (qualche dubbio viene...).

Man mano che si sale lo Stazzo Fùcile diventa l'unico elemento orizzontale in un mondo pressocché verticale! Pizzo di Sevo, Cima Lepri ed il lago di Campotosto spuntano come funghi... Dalla vetta il panorama è a 360°.

Per la discesa si segue la cresta verso sud fino ad arrivare intorno a quota +/- 2100 mt (prima di Sella Laga, 1976 mt). Si scende quindi a destra (ovest), in direzione di Colle Salicone (1652 mt), fino a quota +/- 1900 mt, individuando il sentiero che "tocca" le Sorgenti del Tronto e poi taglia, sempre intorno a quota 1900 mt in direzione nord, il versante occidentale fino ad arrivare nei pressi del Fosso dei Carbonari dove inizia a scendere (Radicinola).

Qui l'orientamento si complica: pochi segni e tante tracce che non portano da nessuna parte. L'unico riferimento certo è il Sentiero Italia (SI) intorno a quota +/- 1350 mt (importante l'altimetro...).

Cercare di raggiungerlo alla meglio dopodiché, seguendolo (segni), si oltrepassa prima lo sbarramento Enel del Fosso dei Carbonari e poi quello del Fosso Malopasso prima di ricongiungersi con il sentiero di salita.

Ancora qualche km e... a presto sui monti!
 

 
     top