Home
 Laga
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

 Campo Pericoli dalla Vetta Occidentale

 
     
 

Info | Come arrivare | Vegetazione | Rifugi | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Gran Sasso | Info

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Libri
-> Cronaca della prima ascensione sulla vetta del Gran Sasso (Francesco De Marchi)

-> Una salita al Gran Sasso d'Italia nel 1794 (Orazio Delfico)
-> Il Gran Sasso d'Italia (Douglas William Freshfield)
 

 
     
 


Il gruppo del Gran Sasso per gli escursionisti e gli alpinisti rappresenta un terreno di gioco eccezionale. Il crinale orientato da ovest verso est collega il Passo delle Capannelle (1299 mt) con il Vado di Sole (1621 mt).

Prendendo come punto di riferimento il massiccio del Corno Grande (2912 mt) e del Corno Piccolo (2655 mt), ad ovest troviamo Monte San Franco (2139 mt), Monte Corvo (2623 mt), Pizzo Intermesoli (2635 mt) e Pizzo Cefalone (2533 mt), mentre ad est abbiamo il Monte Prena (2561 mt) ed il Monte Camicia (2564 mt).

Le vette più alte sono caratterizzate da creste e pareti di roccia che fanno del Gran Sasso la meta alpinistica più apprezzata dell'Italia centrale.

Il Corno Grande con la vetta Occidentale (2912 mt), la vetta Centrale (2893 mt) e la vetta Orientale (2903 mt) forma un anfiteatro dove si trova il piccolo ghiacciaio del Calderone, l'unico dell'Appennino e il più meridionale d'Europa.

Soccorso Alpino Lazio
Tel: 118

Soccorso Alpino Abruzzo
Numero verde: 800-258239 attivo 24 ore per emergenze in montagna.

Impianti di risalita Prati di Tivo (Comune di Pietracamela - TE)
Per informazioni: 0861-959605.

Periodo consigliato
Secondo noi... tutto l'anno!
Ricordando però che le escursioni invernali (sopratutto in quota) sono riservate a chi è in possesso della dovuta esperienza.

Mappe
La Carta dei Sentieri del Gran Sasso d'Italia, scala 1:25.000 a cura del CAI aquilano, rappresenta quanto di meglio oggi si possa trovare sul massiccio.
 

 
     top