Home
 Laga
 Le vostre foto
 Mailing list

 Come fare...

 

Panorama sul Gran Sasso dall'Eremo dell'Annunziata

 
     
 

Info | Come arrivare | Vegetazione | Rifugi | Escursioni | Bibliografia

© 2003-2017
 

 

 
 

 ::. Gran Sasso | Escursioni | L'Annunziata (965 mt) - Fano Adriano (TE)

info@lagagransasso.it
 

 

 
 


::. Difficoltà: T (nessuna!)
::.
Dislivello +/- 0 mt
::.
Durata complessiva libera
-> Mappa
-> Google map
 

 
 

 

 
 


Come arrivarci
::.
da Roma o da Teramo si prende la statale 80 fino ad arrivare al bivio per Fano Adriano. Raggiunto il paese si prosegue in direzione di Prato Selva per qualche km fino ad arrivare ad un altro bivio verso sinistra (cartello), seguendo le indicazioni in breve si arriva all'Eremo.
 

 
 

 

 
 


Da Fano si può fare una bellissima passeggiata alla volta dell’Eremo dell’Annunziata che si trova a 3 km dal paese sul pianoro in cima al Colle di San Marcello. Si tratta di una lunga costruzione in pietra - forse costruita sulla base di una torre di guardia medievale - con tetto a capanna, due accessi laterali a tutto sesto e piccole finestre alte e quadrate.

L’interno, a una navata, è ornato da un altare di gusto popolare datato 1785, fiancheggiato da resti di affreschi che ricoprivano precedentemente l’intera superficie dell’aula. Incantevole il panorama che si gode da lassù: da una parte si scorgono Intermesoli, Pietracamela, la Madonnina e il Gran Sasso e dall’altra, nella fitta successione di rilievi dei Monti della Laga, si possono identificare tra gli altri: Senarica, Nerito, Tottea. (Cfr. biblio 18)

Sull’architrave dell’ingresso alla chiesa è incisa la data 1597, l’unica veramente certa di cui si dispone anche se alcune parti dell’edificio pongono diversi interrogativi sull’origine di questo luogo di culto. I grandi blocchi di pietra sovrapposti a secco potevano appartenere ad una precedente chiesa, ad una torre di avvistamento o a un piccolo fortilizio, o addirittura ad un tempio, visto che il toponimo lo lascia supporre.

L’interno è a due navate, diviso da due grossi archi. In fondo alla navata maggiore si trova un altare in legno contornato da semplici affreschi. Sicuramente la maggiore attrattiva del luogo è costituita dal magnifico panorama sul Gran Sasso e sui Monti della Laga.

(Note a cura della Regione Abruzzo Settore Turismo)
 

 
     top